• Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube - White Circle

La Paleodieta in pasticceria

06/10/2018

 Nel 21° secolo sono ormai tantissime le maniere di approcciarsi alla propria sfera nutrizionale, si parla tanto di diete e in particolar modo, in quest'ultimo periodo, viene riconosciuta come valida la cosiddetta “Paleodieta”.

Si tratta di una dieta coniata da un nutrizionista statunitense dell'università del Colorado: Loren Cordain.

 

 

Secondo il suo punto di vista, l'essere umano del mondo attuale è programmato per nutrirsi secondo quelle che erano le maniere degli uomini del paleolitico. Ciò porterebbe al dimagrimento naturale, ad un aumento della vitalità e al rafforzamento delle difese immunitarie; tutto questo considerando l’alta percentuale di proteine assunte attraverso la paleodieta.

Fondamentalmente sono 8 le categorie di alimenti di cui possono nutrirsi i soggetti che seguono suddetta dieta: carne, pesce, crostacei e molluschi, frutta e verdura di stagione, semi, bacche, radici e miele. 

 

La mia idea è quella di creare un “Paleodolce”, ovvero un dolce contenente solo ed esclusivamente gli ingredienti previsti dalla paleodieta e, devo dire, che non è poi così tanto impossibile.

 

Abbiamo visto che questa dieta ci dà, in effetti, la possibilità di utilizzare della frutta e verdura di stagione, delle bacche, che potrebbero essere di vaniglia, dei semi che sono contenuti nella bacca di vaniglia, delle radici,come lo zenzero o le carote, e soprattutto il miele.

Spesso mi sono trovato a realizzare delle mousse al basilico, quindi nulla toglie la possibilità di applicare queste gustose foglioline alla preparazione di un dolce. E' scontata la presenza della vaniglia che, come sappiamo, si presenta in bacche e i cui semini sono estremamente insaporenti. La paleodieta ci dà anche la possibilità di utilizzare il miele, prodotto la cui presenza è ormai confermata in pasticceria. Per quanto riguarda la frutta essendo estremamente ricca di minerali e dal gusto eccezionale è ottima da applicare ad un dolce. Infine esiste una radice che viene utilizzata tantissimo in pasticceria: lo zenzero, con il quale si possono realizzare degli ottimi infusi.

 

Sembra proprio il caso di dire che realizzare un dolce che rispetti le regole della paleodieta non è assolutamente impossibile.

 

Nel prossimo articolo vi dirò come preparare un ottimo “paleodolce”.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© Pasticceria Bilardo 2016. All rights reserved. P.IVA 01628820852 

Engineered by: VLab Communications