• Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube - White Circle

Mandorla tradizionale o moderna?

22/05/2017

 

 

Quando seguiamo una dieta e ci viene il desiderio di fare un dolce a base di mandorle è sufficiente andare in un supermercato dove possiamo acquistarle sfuse o in buste.

Da quel momento in poi, anche se con il nome mandorle, abbiamo acquistato un tipo di frutta secca e possiamo indirizzare i mercati internazionali nella scelta di varietà e sistemi di coltivazione.

Questo è definito dal prezzo di vendita e dalla conseguente scelta del consumatore.

Consideriamo i passaggi principali della maturazione del mandorlo.

Comincia tra il mese di gennaio e febbraio con la fioritura, presenta un fiore molto odoroso di colore bianco che dura circa venti giorni;

ad aprile, si noteranno le mandorle ancora piccole, presentano un colore verde e il loro primo guscio protettivo, il mallo. All’interno il frutto è allo stato trasparente e gelatinoso.

A giugno il frutto comincia a densificarsi presentando un colore bianco e ha già raggiunto la consistenza finale prima della maturazione.

In questa fase sono prelibati i succhi che si possono estrarre per realizzare latte di mandorle.

Dalla metà di agosto, il primo guscio protettivo, il mallo, comincia a staccarsi dal guscio legnoso e il frutto si può raccogliere.

 

 

Il metodo tradizionale prevede la smallatura, poi per almeno tre giorni si deve tenere il frutto sgusciato dal mallo, al sole. Lì raggiunge un umidità e una croccantezza tale da poter essere conservato in guscio, senza conservanti, anche per due o tre anni.

Nei metodi di coltivazioni moderni, per abbassare i costi di produzione, l'asciugatura viene effettuata tramite asciugatrici a calore artificiale.

Dopo la sgusciatura, il frutto viene pastorizzato assumendo un colore chiaro e calibrato in un solo grado, restando inodore e insapore e, con un prezzo concorrenziale, ci viene offerto in tutte le catene di distribuzione.

 

 Scegliamo la mandorla tradizionale se vogliamo optare per una mandorla di qualità.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© Pasticceria Bilardo 2016. All rights reserved. P.IVA 01628820852 

Engineered by: VLab Communications