• Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube - White Circle

LA DOLCE.. ITALIA: Basilicata


Pizzicanelli

La ricetta di questi grossi biscotti oblunghi è sicuramente di origine contadina, come testimoniano l’aspetto rustico e la consistenza compatta. È probabile però che anticamente, data la difficile reperibilità di alcune materie prime, l’elenco degli ingredienti fosse meno imponente: l’impasto attuale, infatti, è composto da farina di grano tenero tipo 0, zucchero, olio, mandorle, cioccolato, caffè, cacao, limone, bicarbonato di ammonio e, naturalmente, cannella, cui si deve il nome della specialità. La laboriosa lavorazione richiede l’impegno congiunto di due persone. Modellati secondo la loro forma caratteristica, i pizzicannelli sono cotti in forno. Una volta freddi, si ricoprono con uno strato di glassa al cioccolato.

Linguette

Anche in Basilicata, come in buona parte del meridione d’Italia, hanno ancora una notevole diffusione i dolci di origine conventuale. Create, secondo la tradizione, da una monaca appartenente all’ordine delle carmelitane, le linguette sono grossi biscotti più o meno quadrati, confezionati soprattutto nel periodo natalizio, la cui fragranza si mantiene piuttosto a lungo. Ingrediente caratterizzante è il mosto cotto. L’impasto è costituito da farina e zucchero in pari quantità, mosto cotto, una spruzzata di cacao e bicarbonato di ammonio (un tempo, per la lievitazione, si ricorreva al lievito madre). Dopo aver lavorato bene il tutto, si taglia e modella l’impasto in grossi pezzi quadrati che, spolverizzati con zucchero o cacao, sono cotti in forno per circa 20 minuti.


Foto: quellalucinanellacucina.it cucchiaio.it

Autore: Marco Miccichè

 POSTS