• Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube - White Circle

L'industria del dolce

Aggiornato il: set 4


Alla base della vendita di un prodotto, c’è molta ricerca che consiste nel sondare i gusti dei consumatori in base ai quali, in seguito, si deciderà di produrre ad esempio una brioche oppure no, o direttamente toglierla dalla produzione dopo averla prodotta in precedenza.


Esistono dei gruppi di persone, preposte all'assaggio dei dolciumi, che dovranno essere inseriti nella grande catena alimentare, si chiamano “panel test”. Il loro compito è quello di applicare tutte le regole fondamentali dell’analisi sensoriale e di trascrivere sensazioni ed emozioni, i gusti percepiti e i profumi. In questo modo, sarà possibile ottenere un parere genuino da parte del gruppo di degustatori che molto probabilmente, decideranno il destino del prodotto in esame: lo facciamo – non lo facciamo.


Non sempre però, l’industria dolciaria conosce i gusti dei consumatori o applica pienamente il giudizio del “panel test”. Come ci racconta la rivista Focus, è stato condotto uno studio pubblicato su Physiology and Behaviour, e condotto dagli psicologi della Monell University di Filadelfia. Gli scienziati hanno preso in esame 400.000 recensioni postate sul sito di vendita on line Amazon da oltre 256.000 clienti: la critica più frequente nei commenti a 67.553 presi in considerazione è stata che i cibi erano troppo zuccherati.

Questo dato segnala un cambio di passo importante nelle scelte dei consumatori, che si stanno orientando verso prodotti più salutari. Il consumo eccessivo di zucchero è infatti la prima causa di obesità mondiale, ed è al origine di molte patologia.

 POSTS